E-MAIL E CITAZIONI

CONSULTATE LE PAGINE DI APPROFONDIMENTO CLICCANDO SUI TITOLI QUI SOPRA ^
PER CONTATTI, INFORMAZIONI, SUGGERIMENTI O CRITICHE POTETE SCRIVERE ALL'E-MAIL: fm.autostop@gmail.com

Lei è all'orizzonte. Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi.
Cammino per dieci passi e l'orizzonte si sposta di dieci passi più in là.
Per quanto io cammini, non la raggiungerò mai.
A cosa serve l'UTOPIA?
Serve proprio a questo: a camminare.

Eduardo Galeano

Non puoi risolvere un problema con la stessa mentalità che l’ha generato.
Albert Einstein



Se vuoi essere universale, parla del tuo villaggio.
Lev Tolstoj

venerdì 10 giugno 2016

LA STRADA GIUSTA: PERCHE' UN BLOG CHIAMATO "AUTO:STOP!"

L'idea è nata il 1° maggio che mi è sembrato un bel giorno per intraprendere un nuovo viaggio, seppure virtuale sotto forma di BLOG. 

Un blog tutto dedicato alla mobilità, quella che vorremmo, sana, funzionale e soprattutto rispettosa delle persone, dei luoghi e delle tradizioni.

Tutto il contrario di quella attuale, dominata dallo strapotere automobilistico inquinante ed invadente, devastante per la salute delle persone e dell'ambiente, irrispettoso degli spazi e delle bellezze delle Città, destabilizzatore della socialità e delle equilibrate relazioni interpersonali.

L'automobile, nata come sogno di libertà e speranza di emancipazione, è diventata sempre più nei decenni una gabbia soffocante e anti-funzionale, uno sperpero di tempo e denaro.

L'Italia primeggia in questa deprimente classifica con il sesto posto a livello mondiale per numero di automobili in rapporto agli abitanti e con tutte le politiche governative che da sempre hanno smaccatamente favorito questo settore a discapito di tutte le alternative possibili.

Ma adesso è il momento storico giusto non solo per dire basta a questo modello che contribuisce in maniera determinante a mandare in malora l'intero pianeta con le sue emissioni altamente inquinanti ma anche per reclamare dai decisori politici ed amministrativi un radicale cambio di rotta.

Ma c'è molto da fare anche personalmente, come singoli individui nella quotidianità, cambiando decisamente modelli di comportamento e stili di vita.

Non a caso il blog si definisce "AUTO:STOP" che significa sì fermare questo strapotere (STOP) ma anche iniziare a farlo con un autonomo atto individuale (AUTO) per liberarsi da questo vincolo che è l'uso spropositato e spesso inutile dell'auto privata per i propri spostamenti.

L'auspicio è che questo spazio possa essere un laboratorio di idee e proposte su cui confrontarsi sul tema della mobilità sana e sostenibile per migliorare la qualità della vita di ognuno di noi.

Buon viaggio a tutti.

Franco Mastrangelo 

PER CONTATTI SCRIVERE A: fm.autostop@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento